Seleziona la tua lingua

Ultime Notizie

IMAGE Incrocio di Crosada troppo pericoloso: «Intervenga la Regione»

Torreano: il sindaco all’attacco dopo l’ennesimo incidente Ieri scontro tra due auto e un muretto di cinta... Leggi tutto...


IMAGE A 15 giorni dal rogo l’agriturismo riapre a tempo di record

Il locale di Torreano era stato dichiarato inagibile  La titolare Guion: «Ringrazio coloro che mi hanno... Leggi tutto...


IMAGE Agriturismo a fuoco, è inagibile

Torreano: le fiamme si sono propagate di notte dalla caldaia al tetto del locale Te cort-da Rinodi Lucia Aviani... Leggi tutto...


IMAGE Incendio all’agriturismo “da Rino”, gravi danni

Il rogo dovrebbe essere partito da una legnaia e poi ha interessato anche altre parti della struttura e, in... Leggi tutto...


Newsletter

Iscriviti alla mailing list per ricevere via e-mail le "Nuove Torreanesi" !

Torna al paese e apre un bar «Ho realizzato il mio sogno»

0
0
0
s2sdefault

Antonella Gentilini, a Udine da 30 anni, non ha mai dimenticato la sua Prestento E ha rialzato la serranda dell’unico esercizio pubblico della frazione di Torreano
di Maura Delle Case

TORREANO. Prestento. Comune di Torreano: 400 abitanti circa, uno più, uno meno. Della piccola frazione in cui è nata e cresciuta Antonella Gentilini chiude gli occhi e ricorda tutto: gli scorci sulle colline, le porte aperte «perché tanto, lì, nessuno ti entra in casa», i valori di una volta. Da quasi 30 anni ormai abita a Udine, ma il suo paesino l’ha sempre avuto in mente. A occupare un pezzetto di memoria. Pronto a riaffiorare nella miscellanea di un lessico famigliare mai dimenticato. E così, dopo tanto tempo trascorso altrove, Antonella ha deciso di tornare. Aveva 21 anni quando se n’è andata, oggi ne ha 50. Un’età in cui ancora tutto si può. Il tempo giusto per realizzare un sogno tenuto a lungo nel cassetto. Aprire un bar tutto suo. E così, lei che dietro al banco lavora da una vita, il suo locale l’ha inaugurato qualche giorno fa, proprio a Prestento, dove ha rialzato la serranda dell’unico esercizio pubblico della piccola frazione, chiuso da tempo. Per il paese è stata una festa. Al debutto è arrivata una piccola folla, compreso il sindaco Roberto Sabbadini che nell’iniziativa ha riconosciuto molto più di una scommessa imprenditoriale. Ci ha visto – il primo cittadino – un servizio sociale reso alla comunità. «Sono consapevole dell’impegno e della sfida che sta dietro il riaprire un’attività in periferia – ha detto – e per questo ritengo l’azione della signora Antonella ancor più meritoria. La mia presenza oggi vuol testimoniarle l’attenzione, l’apprezzamento e la vicinanza della amministrazione comunale». Il locale è stato ribattezzato “Cinciallegra”, «un uccellino di qua – spiega Antonella – vivace e foriero di allegria e buonumore. Al bar si potrà prendere un caffè, un bicchiere dell’ottimo vino delle Valli, assaggiare i prodotti locali: formaggio, salumi e vini che nascono da queste parti». L’obiettivo della signora, che in azienda può contare sull’appoggio del socio Umberto Malusà, è ambizioso: far del piccolo locale di Prestento una vetrina sul meglio della produzione enogastronomica delle Valli, attirando non solo la gente del paese, ma anche clientela da fuori. A partire da motociclisti e cicloturisti che bazzicano quotidianamente queste strade. «Il sogno della mia vita – racconta Antonella – era quello di aprire un locale. L’ho cercato per lungo tempo a Udine, poi a Cividale, finché un giorno l’ex titolare di questo bar mi ha portata a visitarlo. Era libero, ho deciso sui due piedi». Destino, come si dice. Nell’impresa ha trascinato anche l’amico di lunga data Umberto Malusà. «Ero la governante delle sue bambine e gli ho parlato per anni del mio desiderio. Quando l’ho chiamato per raccontargli del bar che avevo visto lui mi ha risposto “facciamoci questo regalo”». Oggi sono soci. Lei sta dietro al banco, lui – che nella vita si è occupato di pubbliche relazioni e comunicazione per grandi aziende – si occuperà di promuovere il locale sul web. Compiti complementari cui Antonella aggiunge un altro ingrediente. Essenziale: la simpatia. «Un sorriso per tutti», chiosa ammonendo inconsapevolmente i troppi musi lunghi che ancora costellano il settore dell’accoglienza turistica in regione.

 

loghi pie2loghi pie5loghi pie6loghi pie3loghi pie7loghi pie4loghi pie8loghi pie9


::: Associazione PRO LOCO di TORREANO :::
Associazione di Promozione Sociale iscritta al N.335 del Registro Regionale
Via Principale, 21 - 33040 Torreano - Udine - Italy - C.F./P.I. 01458010301
E-mail: proloco@torreano.net  | E-mail Pec: proloco.torreano@pec.it |  All rights reserved © 1999/2018