Ultime Notizie

IMAGE Comunicato ufficiale ASD Alpini Cividale

Domenica 20 Ottobre si è svolta la 4° edizione del FORUM IULII TRAIL che è stata disputata sul nuovo percorso, con... Leggi tutto...


Tre feste in pochi giorni Così Torreano diventa il paese delle centenarie

Sono Emma Tomat, Teresa Marmai e Margherita Secchiutti L’omaggio del sindaco Sabbadini. «Qui da noi si vive bene»... Leggi tutto...


IMAGE 1999/2019 - buon compleanno TORREANO.NET !

TORREANO.NET compie 20 anni. Correva l'anno 1999 quando l'allora sindaco Luigi Borgnolo su pressione da parte del... Leggi tutto...


IMAGE Il Pd e Fi: tuteliamo il Friuli va posata la nostra Piasentina

Il Partito democratico vuole vederci chiaro sulla pietra che sarà posata in via Mercatovecchio: la consigliera Cinzia... Leggi tutto...


Newsletter

Iscriviti alla mailing list per ricevere via e-mail le "Nuove Torreanesi" !

LA VALLE DELLA PIETRA: LA VALCJARO`

0
0
0
s2sdefault

La Pro Loco "Colloredo di Soffumbergo" (Faedis) organizza domenica 21 settembre 2008 l'escursione:
LA VALLE DELLA PIETRA: LA VALCJARO`

Nel corso di migliaia di anni il torrente Cjarò di Torreano si è scavato il suo letto entro gli ammassi detritici di grandi frane sottomarine. Tra gli eventi franosi, innescati probabilmente da sismi locali, i più importanti sono quelli che hanno dato origine al megabanco del Monte Joanaz e, in epoca successiva, al megabanco di Vernasso. Entro tali banchi, disposti approssimativamente con direzione Est-Ovest ed insistenti su un fronte che va dalla valle del Cornappo fino a quella del Judrio, sono ubicati i giacimenti di marna (Gnìvizza in Canalutto di Torreano e Tarcetta/Vernasso) e quelli di pietra che sono già stati sfruttati in epoche passate e che tuttora continuano a fornire la pregiata pietra conosciuta volgarmente col nome di ‘Piasentina'. Si tratta, in effetti, di una brecciola calcarea la cui formazione risale all'era geologica detta "eocene inferiore" che viene datata a circa 50 milioni di anni fa.
Oggi, cave di pietra sono aperte nella valle del Grivò di Faedis, nella valle del Natisone (Clastra) e, appunto, nella valle del torrente Cjarò di Torreano. Qui, storicamente, il lavoro di estrazione della pietra è stato più intenso che altrove, come testimoniano i numerosi siti di cava abbandonati e quelli ancor oggi attivi.
Il lavoro di estrazione della pietra di Torreano risale a tempi antichi; infatti, si ha notizia che già nel XIII secolo si estraeva pietra nella località di Canalutto di Torreano per la costruzione della chiesa di S.Francesco di Cividale del Friuli. La tradizione dell'attività estrattiva si è andata progressivamente consolidando passando da Canalutto a Torreano e interessando entrambi i fianchi della vallata.
Dalla metà del ‘700 fino ad oggi sono stati aperti circa 50 siti di cava nei quali hanno lavorato oltre 600 persone.
In epoche passate, il lavoro nelle cave ha contribuito significativamente al sostentamento dell'economia delle famiglie ma in modo discontinuo, a causa delle ricorrenti crisi del settore. Invece, a partire dagli anni '60 del secolo scorso, l'attività di estrazione e di lavorazione della pietra ha dato un contributo molto importante all'economia locale.

Storico Notizie

Comunicato ufficiale ASD Alpini Cividale
Martedì, 22 Ottobre 2019


1999/2019 - buon compleanno TORREANO.NET !
Mercoledì, 11 Settembre 2019


Festival delle Valli del Natisone
Martedì, 16 Luglio 2019


 

loghi pie2 loghi pie5 loghi pie6 loghi pie3 loghi pie7 loghi pie4 loghi pie8 loghi pie9 LoghiPie 10


::: Associazione PRO LOCO di TORREANO :::
Associazione di Promozione Sociale iscritta al N.335 del Registro Regionale
Via Principale, 21 - 33040 Torreano - Udine - Italy - C.F./P.I. 01458010301
E-mail: proloco@torreano.net  | E-mail Pec: proloco.torreano@pec.it |  All rights reserved © 1999/2019