Ultime Notizie

IMAGE La Torreanese calcio ricorda Ennio Di Narda

La Torreanese calcio e la comunità del centro valligiano ricordano con affetto e rimpianto, a 10 anni dalla prematura... Leggi tutto...


IMAGE Comunicato ufficiale ASD Alpini Cividale

Domenica 20 Ottobre si è svolta la 4° edizione del FORUM IULII TRAIL che è stata disputata sul nuovo percorso, con... Leggi tutto...


Tre feste in pochi giorni Così Torreano diventa il paese delle centenarie

Sono Emma Tomat, Teresa Marmai e Margherita Secchiutti L’omaggio del sindaco Sabbadini. «Qui da noi si vive bene»... Leggi tutto...


IMAGE 1999/2019 - buon compleanno TORREANO.NET !

TORREANO.NET compie 20 anni. Correva l'anno 1999 quando l'allora sindaco Luigi Borgnolo su pressione da parte del... Leggi tutto...


Newsletter

Iscriviti alla mailing list per ricevere via e-mail le "Nuove Torreanesi" !

Demolita la centenaria ciminiera di Cividale

0
0
0
s2sdefault

CIVIDALE. Il botto, violento, è echeggiato qualche minuto prima delle 16, con un’ora e mezza di ritardo rispetto alle previsioni iniziali: la storica ciminiera della fornace di Rubignacco è saltata in aria e si è dissolta, in pochi secondi, in una nuvola di polvere, lasciando il paesaggio alle porte di Cividale orfano di un elemento architettonico che ne è stato parte integrante per ben 130 anni.
Il vuoto balza davvero all’occhio di chi con la zona ha familiarità: la sagoma dell’affusolato camino, 45 metri d’altezza - testimoni della perizia manuale dei friulani di un tempo -, è ormai solo un ricordo.
Rimarrà nelle centinaia di foto scattate dalla gente della frazione e della città ducale, raccoltasi a frotte sulla collina della chiesetta di Sant’Elena e nei dintorni, a ridosso del cordone di sicurezza definito dalle forze dell’ordine: al triste spettacolo dell’addio hanno voluto assistere in tantissimi, sorta di omaggio a un manufatto che fino all’ultimo in molti hanno provato e sperato di salvare.
Lo spiraglio, assolutamente inatteso vista la tempistica, era arrivato in tarda mattinata, attorno alle 12.30 (ovvero un’ora e mezza prima della chiusura programmata per la regionale 356): un sms del prefetto di Udine Vittorio Zappalorto, inviato al sindaco Stefano Balloch, aveva scompigliato le carte in tavola.
«Sospendiamo tutto», c’era scritto, con successivo invito a un incontro in Prefettura per definire le modalità operative da adottare. L’“ordine” era stato ribadito poi al primo cittadino al telefono, sempre da Zappalorto.
Un fulmine a ciel sereno, che ha illuso l’ampio fronte pro tutela del bene e determinato gran trambusto sul versante opposto, dove ormai era partito il countdown all’esplosione.
Le cariche erano state già posizionate (con relativa spesa da parte dei proprietari del sito: il blocco avrebbe potuto comportare, insomma, anche richieste di danno all’ente pubblico) e i tecnici stavano curando gli ultimi particolari dell’operazione.
Le informazioni sul prosieguo della paradossale situazione venutasi a creare sono - e c’era da aspettarselo - parziali, ma pare vi sia stato un intenso tam tam, fino ai vertici della Regione.
Morale: il meeting fuori programma che avrebbe dovuto tenersi in Prefettura - istituzione dalla quale erano state rilasciate tutte le necessarie autorizzazioni a procedere - per definire le tappe dell’iter non c’è stato ed è stato “ripristinato”, invece, il via libera all’operazione.
Intorno alle 14.30, così, polizia e vigili urbani hanno provveduto al transennamento della strada regionale, secondo i limiti stabiliti, e gli addetti hanno ultimato le attività preparatorie sulla torre e attorno alla stessa.
Verso le 15.50 l’area è stata completamente sgomberata: qualche minuto dopo tre squilli di sirena hanno annunciato l’“esecuzione” e la ciminiera è implosa, rovinando al suolo di fronte a un “muro” di macchine fotografiche, smartphone, videocamere.

Storico Notizie

Comunicato ufficiale ASD Alpini Cividale
Martedì, 22 Ottobre 2019


1999/2019 - buon compleanno TORREANO.NET !
Mercoledì, 11 Settembre 2019


Festival delle Valli del Natisone
Martedì, 16 Luglio 2019


 

loghi pie2 loghi pie5 loghi pie6 loghi pie3 loghi pie7 loghi pie4 loghi pie8 loghi pie9 LoghiPie 10


::: Associazione PRO LOCO di TORREANO :::
Associazione di Promozione Sociale iscritta al N.335 del Registro Regionale
Via Principale, 21 - 33040 Torreano - Udine - Italy - C.F./P.I. 01458010301
E-mail: proloco@torreano.net  | E-mail Pec: proloco.torreano@pec.it |  All rights reserved © 1999/2020