Nuove Torreanesi

IMAGE In chiesa a Prestento rubate le offerte Pascolini: atto indegno

Hanno forzato la serratura della porta laterale d’accesso alla chiesa di San... Leggi tutto...

IMAGE Il sindaco sollecita la riapertura a Cividale del pronto soccorso

«La riapertura del punto di primo intervento, da mantenere attivo sulle 24... Leggi tutto...

IMAGE CORSO DI SCI SUL MONTE ZONCOLAN

- GRUPPO ALPINI TOGLIANO- ASS. NAZ. ALPINI SEZ. CIVIDALE del FRIULI con il... Leggi tutto...

IMAGE Alla riscoperta di Torreano raccontando i suoi toponimi

La storia di una comunità, raccontata attraverso i suoi toponimi. È la nuova... Leggi tutto...

Sette studenti premiati nel ricordo di Marseu

Si è rinnovata sabato scorso, a San Leonardo, la tradizionale cerimonia di... Leggi tutto...

Newsletter

Iscriviti alla mailing list per ricevere via e-mail le "Nuove Torreanesi" !

Incrocio di Crosada troppo pericoloso: «Intervenga la Regione»

Torreano: il sindaco all’attacco dopo l’ennesimo incidente Ieri scontro tra due auto e un muretto di cinta abbattuto

L’ennesimo incidente sull’incrocio di località Crosada, esattamente al confine tra il Comune di Cividale e quello di Torreano, induce il sindaco di quest’ultima municipalità a mettere al bando la diplomazia e a sferrare un pesante attacco contro la Regione. «Nonostante i numerosi solleciti e ad onta dell’evidenza – dichiara Roberto Sabbadini – lo snodo è stato catalogato come non pericoloso. Eppure ieri mattina per puro miracolo (così come in molte circostante pregresse) le conseguenze dello scontro fra due auto, sfociato anche nell’abbattimento di un muretto di cinta, non sono state di particolare gravità. L’impatto è stato così violento che si è reso necessario l’intervento di due ambulanze, dei vigili del fuoco e dei Carabinieri, sopraggiunti dalla Compagnia di Cividale e dalla stazione di Torreano. L’arteria è rimasta chiusa a lungo, il traffico è stato deviato». Sono passati ormai cinque anni da quando le amministrazioni di Torreano e di Cividale, preoccupate dai ripetuti sinistri, hanno avviato formalmente l’iter burocratico necessario per pianificare la costruzione di una rotatoria al posto dell’attuale incrocio a raso.
«Ci sentiamo presi in giro», sbotta Sabbadini, riepilogando le fasi di un percorso che mai avrebbe immaginato ancora privo di conclusione: «Era il 2010 – ricorda – quando, con l’amministrazione Marseu, la nostra assemblea civica approvò il progetto preliminare di una rotonda sull’intersezione fra la strada regionale 356, che dalla città ducale porta a Faedis, l’ex provinciale che conduce nell’abitato di Torreano e la comunale per la frazione di Montina. Nel 2011 la Regione chiese ai due Comuni coinvolti di apportare una variante ai rispettivi piani regolatori. Vi provvedemmo in tempi rapidi: nel luglio 2013 fu approvato l’accordo per l’attuazione dell’opera, siglato dai Comuni, dalla Provincia e da Fvg Strade, ma da allora tutto è rimasto fermo. Numerosi i solleciti: nel 2016, dopo aver letto la notizia di un piano di Fvg Strade per la sicurezza, per un importo di 50 milioni, chiesi delucidazioni sullo stato della progettualità; in un incontro che risale esattamente a un anno fa seppi che la rotonda non era stata giudicata pericolosa». Furente Sabbadini contattò l’assessore regionale Mariagrazia Santoro, ricevendo rassicurazioni (dopo un sopralluogo) ma non certezze sulle tempistiche: «Mi è stato detto – spiega – che nel 2018 si cercheranno, appena, i fondi necessari. Sono scandalizzato: ho visto sorgere rotatorie in luoghi in cui non avevano alcuna utilità. Qui invece nulla. Cosa vogliamo aspettare? Che ci scappi il morto?».

  Valchiarò loghi pie2 loghi pie5 loghi pie6 loghi pie3 loghi pie7 loghi pie4 loghi pie8 loghi pie9

::: Associazione PRO LOCO di TORREANO :::
Associazione di Promozione Sociale iscritta al N.335 del Registro Regionale
Via Principale, 21 - 33040 Torreano - Udine - Italy - C.F./P.I. 01458010301
E-mail: proloco@torreano.net  | E-mail Pec: proloco.torreano@pec.it |  All rights reserved © 1999/2021